LETTORI FISSI

venerdì 8 dicembre 2017

NOTTURNO



Il mio  corpo si solleva dal letto
ascolta il rumore del vento che scuote l' albero 
Sciabolate di luce, notturne farfalle d’argento
invitano a domande piene di timore
- abituata alla notte avrò ancora
un tempo di luce?-
La luna sulle mani provoca ombre, le smuove
mi cadono addosso
Vorrei rinchiuderle, ma so che sgusceranno
e allora le accarezzo
le lascio libere nello spazio di ore notturne
in rassicuranti geometrie colpevoli
e brevi...
 3/10/13

9 commenti:

  1. Alguns chamam de insônia. Para mim é Hora da inspiração.
    Como estás tu?
    Aqui chove mui agradavelmente!

    RispondiElimina
  2. Grazie Arnaldo, da me oggi c'è un bel sole! Ho postato per sbaglio questa riflessione, ora lo metto ancora nelle bozze. Un caro abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  3. Versi bellissimi! Grazie Rosanna!Lieta domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona settimana a te Beppe, grazie della graditissima visita! A presto.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Grazie Daniele, molto gentile, un caro saluto e a presto!

      Elimina
  5. Il rumore del vento è poesia e tu l'hai raccolta !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vento e le sue creazioni di chiaro-scuro... scritta qualche tempo fa. un caro saluto e a presto.

      Elimina
  6. Illusioni avvolgenti della notte, nelle quali interpretare un magico
    sogno, posato su penombre dell'attimo...
    Bellissima, questa tua, un sorriso poetessa,silvia

    RispondiElimina