LETTORI FISSI

mercoledì 6 luglio 2016

LIEVITÀ D’ALBEDO




Mi fermo su lievità d'albedo
alchimia di sole e nuvole a luglio
il ramo secco oscilla con quello verde
il cuore mi batte sul collo
pulsante dondolio tra un passato ingiusto
e un presente insipido cielo.
Bisognerebbe spegnere tutto
cellulare, tv
desideri, voci
spaziare con gli occhi dentro ai suoi
fino a scrutare stelle
fino a vedere il sole girare vorticoso.
Bisognerebbe  adagiarsi nell'acqua
lasciarsi andare alla corrente
udire solo l'allegro monologo delle rondini
saper vivere ascoltando solo ritmi di luce
aspettando sereni il virare del colore al rosso
gustare l'incessante alchimia tra oro e ferro
senza lasciare spazi a voci e  ricordi…
Posta un commento