LETTORI FISSI

venerdì 25 marzo 2016

SALIVANO FRAGILI OMBRE






Impastavo argilla
dimenticandomi del tempo
salivano fragili ombre dai gelsi.

Era l’infanzia dei nidi
e dei misteri pigolanti viola scuro.

Tra il sudore acre e gioioso
alcune donne spigolavano grano
io pensieri d’eternità…





Posta un commento