LETTORI FISSI

lunedì 15 febbraio 2016

Tela bizzarra





Guarda come toglie il respiro
la tela bizzarra di sabbia
l’immensità d’orme,  dure come ossa
ascolta attento, l’acqua ci racconta

in cromatismi di vetro e ghiaccio
frammenti d'amore
appunti imprecisi di gioie vissute.

Sto volando nel larghissimo cielo
d'acute nostalgie
ho tenaci fotogrammi, dolcissimi

Di te le mani di fumo, il mio giorno
di te occhi accesi, le mie notti
di te  labbra schiuse, la mia uva da mordere.

Nel nostro frenetico calendario
surrogati e anestesie
ma  ecco,  risplendenti ancore
vincono le sottili membrane del tempo
vertigini di luce ritrovano
agilità di sorrisi.

7 commenti:

  1. Rapporti d'amore importanti, e difficili, che nell'andirivieni del
    tempo imprimono indimenticabili tracce....lasciando infine
    volatili piume di dolcezza....
    Sempre meraviglioso e originalissimo, il tuo poetare, Rosanna,un
    abbraccissimo,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia per la graditissima visita e il tuo apprezzamento! Buon fine settimana e a presto.

      Elimina
  2. Bellissima Rosanna...mi sono persa e ritrovata, dolcemente attratta dai tuoi versi che armoniosamente dipingono su una tela l'amore... Grazie, molto gradita. Un caro saluto, Stefania

    RispondiElimina
  3. Grazie Stefania per le tue parole che mi sono molto care! Buona giornata e a presto!

    RispondiElimina
  4. Alla fine tutto è riconducibile all'amore.

    RispondiElimina
  5. Grazie Massimiliano, gentilissimo! Buona serata e a presto!

    RispondiElimina
  6. Giorni di vita vissuta tra amore pesantezza di vita, momenti d'armonia ed intensità. La vita e una tela che a volte è soffice, ma molto spesso è dura come la sabbia che non lascia orme né tracce di chi vi ha sostato, di chi vi ha camminato. Così la vita a volte stende il suo pietoso velo sul passato, lasciando squarci di tempo giacere nell'oblio. Versi molto intensi che arrivano al lettore. Il mio plauso. Un abbracci cara Rosanna!

    RispondiElimina