LETTORI FISSI

sabato 10 ottobre 2015

SORRISI INTERNI


Scultura di Eva Antonini

Un'ora e dodici minuti
il tempo di una eclissi di luna
quello di un lungo abbraccio
il record di una scena muta
o di un viaggio nella nebbia mattutina
la fragilità, sostanza di donna
scordata solo per poco.


In un movimento ininterrotto galleggiano pensieri
sembrano fogli illeggibili
corrono tra lampi di luce
e c'è un tempo in cui si aggregano
oscurando tutto, come nubi.
Un gesto uguale e diverso
tortura di un battito abnorme
Come mi spaventa ancora l'agilità di sorrisi interni...


Non è più tempo di innamoramenti
ma sosto lo stesso sull'argine
che spezza a metà il prato ancora verde
dal fiume
e la mia ombra si muove fermandosi sull'acqua
un'attesa dolce e ottimista che rasserena...