LETTORI FISSI

giovedì 5 febbraio 2015

WI-FI




La noia è musica di sottofondo
spessa
la folla e il tempo
mi spingono  gomiti nel fianco.
Non riesco a sostare in piedi
stanca mi siedo e scrivo
è  un bel posto per conversare tacendo.

Abbagli e mille  giochi
il vuoto desolato,  assenza d’appetiti
risanato da onde radio
non distrugge la solitudine la modernità
ma il centro commerciale
è chiesa.

Sconfitte d’ombra pregano in piedi
mormorano
sillabando  scadenze e costi
il rito della pace è stretta di mano
anche qui insincera.

Virtuosismi parolai
nella curva stellare
danzano codici a barre
confessioni pubbliche  di carta
coriandoli di mezze verità.

Sensibilità sapide  sciolgono
racconti oziosi
piatti pronti da scongelare in fretta
senza mai  conservarne traccia...