LETTORI FISSI

martedì 2 dicembre 2014

RIFLESSI D'ALBA





































immagine  scultura di Eva Antonini 
 

Una felpa lasciata  sulla poltrona
vuoto guscio d’azzurro
sembra emanare aiuto
ha conservato l’abbandono impotente
di chi venuto a noia
non conta più.

Fissata in un fianco
Una etichetta pungente la descrive
varie composizioni,
vaga alchimia seriale
chimica d’anima

Una lama di luce si posa incerta
un piccolo riflesso d’alba
divide il ritratto di un istante perduto
immagine felice del  tempo che inesorabile
muore in circolo.

Vorrei urlare
sui riflessi, sulle divisioni
e sulle ore di un nuovo giorno
uguale a sempre…

 

10 commenti:

  1. Un oggetto qualsiasi, ed ecco scaturire una serie di versi immaginosi, nei quali ritrarre sensazioni
    profonde dell'io, sempre alla ricerca di ritratti del passato, condivisi in un futuro di diversità....
    Lirica apprezzatissima, cara Rosanna, buona serata e un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  2. Grazie Silvia della visita, un abbraccio e a presto. al prossimo collegamento WIFI

    RispondiElimina
  3. UN indumento che fa tornare in mente ricordi e nostalgie da cui si affaccia il passato che purtroppo disturba la serenità del momento. Versi originali che mettono a nudo le varie realtà del vissuto. Apprezzatissima cara Rosanna, ti auguro una serena serata!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Grazia, ti ringrazio per il commento e il passaggio. Un saluto affettuoso. a presto e buon fine settimana.

      Elimina
  4. Bella descrizione poetica di un abbandono che ha lasciato più di un ricordo e forse una parte di sé.
    Complimenti . Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cettina per la tua graditissima visita e commento. A presto e buon fine settimana

      Elimina
  5. Beatles e Paz nesta época!
    Forte Abraço Rosana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Arnaldo, grazie della visita e a presto.

      Elimina
  6. Originalità e sensazioni intense dell'io si muovono in questa lirica lasciando affiorare considerazioni e riflessioni struggenti sull'impotenza e l'inelluttabile trascorrere delle cose e il loro ricordo. Buona serata a te, un caro saluto Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania per il graditissimo passaggio e commento. A presto e buona giornata.

      Elimina