LETTORI FISSI

sabato 1 settembre 2012

DEBITI






DEBITI

Scendo nel fondo della mia mente
su gradini di pietra
io vorrei riposare ascoltando
solo il suono della tua voce
come una ninna nanna lontana;
le tue parole accarezzano ancora
notti di silenzioso dolore.
Resto in mezzo alla stanza
straniera a me stessa
indosso un abito bianco
sentendomi diversa
perché oggi cerco solo la pace.
Nessuno mi ha insegnato lo scavo
la sua necessità e le sue ragioni
l’ancorarsi alle mille verità del vivere
e l’abbandono  alla sua marea.
In un cielo di corallo che accende
luci inquiete
io mi ritrovo debitrice di pietà.

http://www.scrivere.info/poesia.php?poesia=278679&t=Debiti