LETTORI FISSI

venerdì 20 settembre 2013

VANITA'




 Diego Velasquez - Venere allo specchio













Non ne ho mai contato i ritorni
un giardino sempre aperto il mio
con fronde grevi, ombrose
su crepe del muro di cinta.

La vanità è un prisma,
cristalli sinuosi scompongono luci
in bagliori impalpabili,
nere nubi di riflessione
sono  il suo terrore,
 parabole di suoni
possono  infrangerla.
Entrano senza bussare le sue adulazioni.

E io non trovo più le chiavi
per salvarmi.





4 commenti:

  1. Un modo assai originale di dire della vanità, suggestione assai femminile, che talvolta può imbarazzarci, nelle mete difficili da raggiungere...
    E' bello soffermarsi sul tuo scrivere, buon fine settimana, cara Rosanna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, per la tua attenzione e commento!

      Elimina
  2. La vanità è un insieme di atteggiamenti che spesso mette in risalto anche il difetto di essere egoisti e narcisisti, tralasciando di considerare i veri valori importanti della vita. Uno scritto che c'invita a riflettere su ciò di cui è intriso il nostro io. Buon fine settimana Rosanna!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Grazia leggo solo ora, grazie per la tua attenzione e il commento! Buon inizio di settimana a te!

      Elimina